UN SOPRAVVISSUTO DI VARSAVIA oratorio per voce recitante, coro maschile e orchestra di Arnold Schönberg

In questo incontro proponiamo l’ascolto guidato dell’opera di uno tra i più grandi musicisti del Novecento  per partecipare, in modo un po’ diverso ma ugualmente intenso, alla “Giornata della Memoria”. Si tratta di un’opera straordinaria di grande umanità,   che affronta la grande tragedia dell’Olocausto, mettendo l’ascoltatore di fronte all’incubo, senza sconti o filtri protettivi, ma allo stesso tempo facendogli intravedere la speranza per un futuro migliore. Un’opera che fa riflettere sulla natura spesso contraddittoria dell’uomo, sulla sua capacità di essere solidale ma anche  crudele e barbaro.

L’esperienza sarà condotta attraverso un “ascolto condiviso”, ovvero un percorso in cui si metteranno a  confronto le diverse interpretazioni degli ascoltatori e si analizzerà l’opera dal punto di vista musicale, per capire i meccanismi del linguaggio espressivo. Si cercherà in altri termini di svelare un po’ la magia alla base del linguaggio musicale, capace di farci rivivere esperienze uniche e profonde, che vanno ben oltre il divertimento o passatempo, arrivando a cambiare  la nostra percezione del mondo. 

Giuliano Goldwurm

Diplomato in pianoforte a Milano e laureato in Musicologia al DAMS di Bologna, integra la sua particolare formazione musicale con un diploma di Musicoterapia presso il Centro di Educazione Permanente di Assisi e nel 2008 accede al registro dei Musicoterapisti A.I.M.

Accanto all’attività didattica ha condotto studi e ricerche di analisi musicale collaborando con l’Università di Bologna, focalizzandosi sulla percezione e la rielaborazione emotiva del linguaggio musicale. Ha cooperato con il Centro di Riabilitazione Psichiatrica dell’Osp. Niguarda di Milano, applicando metodologie musicoterapiche su pazienti in cura e ha partecipato a ricerche scientifiche sui benefici clinici della Musicoterapia in soggetti con gravi patologie (Alzheimer, Schizofrenia, ecc.). Ha scritto e pubblicato articoli e saggi in materia di Musicoterapia e analisi musicale. Da tempo utilizza le tecniche musicoterapiche in laboratori espressivi a cui partecipano persone senza patologia con la finalità di migliorare la qualità di vita e il benessere psicofisico.